Focus on: Bulbasaur

Salve a tutti! Come promesso in precedenza, mi faccio vivo con il primo e vero post di questo Poké-blog, un Focus on su Bulbasaur!

Bulbasaur

#001 - Bulbasaur

Bulbasaur, il Pokèmon Seme, è sicuramente tra i Pokémon più noti e amati. Dal momento che comparve per la prima volta nei giochi per Game Boy Pokémon versione Rossa e Pokémon versione Verde, questo piccolo mostriciattolo dagli occhi rossi è conosciuto dai Pokéfan (e non solo) da ben 15 anni! Bulbasaur detiene il primato di essere il primo Pokémon in assoluto (non contando il celeberrimo MissingN0) nella sistema di numerazione Pokémon, il Pokédex, e anche questo contribuisce ad accrescere la sua fama. Non ricordo bene quale fu la mia prima impressione riguardo a questo Pokémon (stiamo parlando di 11 anni fa!), ma la cosa certa è che diventò ben preso uno dei miei preferiti grazie anche al suo design semplice eppure molto particolare:  una sorta di anfibio con un bulbo verde sul dorso non era una roba che si vedeva tutti i giorni!
Una delle più grandi controversie che coinvolgono Bulbasaur è senza dubbio il colore della sua, se così si può definire, pelle; oscillante tra: celeste (nel primo artwork e nelle prime serie dell’anime), verde (nei primi sprites dei giochi) e verde-acqua (nei successivi sprites, nel nuovo artwork e nelle ultime serie dell’anime).
Ma vediamo di studiare un po’ le caratteristiche tecniche di questo mitico Pokémon! Quello che più si nota nel design di Bulbasaur, il bulbo (da qui anche il nome Bulb + -saur), ci riconduce facilmente al suo tipo primario: l’Erba. Bulbasaur infatti dispone una vastissima gamma di attacchi d’Erba come i celebri Foglielama e Frustata (quest’ultimo utilizzato con l’ausilio di un paio di liane che fuoriescono a comando dalla base del bulbo) ed è capace di imparare mosse ancora più forti come Solarraggio e Energipalla. Ma Bulbasaur possiede anche un secondo tipo, il tipo Veleno. Grazie all’appartenenza a questa categoria di Pokémon tossici, Bulbasaur è capace di usare mosse letali come Velenpolvere e Fangobomba. Tuttavia, è molto raro che un Bulbasaur utilizzi questo tipo di mosse in natura, in quanto è solitamente molto pacifico. Non bisogna però dar per scontata la sua pacificità, perchè Bulbasaur, come abbiamo visto nell’anime, è anche un Pokémon per natura molto protettivo e tenace, che utilizzerà ogni tipo di mossa a sua disposizione se dovesse sentirsi minacciato o se dovesse percepire che qualche altro Pokémon si trova in pericolo.
Essendo uno dei tre Pokémon iniziali della regione di Kanto, Bulbasaur è capace di evolversi per ben due volte: passando dallo stadio di un irascibile Ivysaur, finisce per diventare un, solitamente tranquillo e pacato, Venusaur. Bulbasaur, essendo appunto un Pokémon di tipo Erba, è anche la scelta più saggia all’inizio di un’avventura nella regione di Kanto, per via della superiorità di tipo sulle due palestra iniziali: quella di Brock, che allena Pokémon di Roccia e quella di Misty che allena Pokémon d’Acqua.

Finisce qui il mio primo Focus On! Spero sia stato gradito, anche se ammetto che non contiene nulla di nuovo! (Mica facile trovare novità non dette su Bulbasaur! :P). Tenete conto anche che si tratta del mio primo articolo e che man mano cercherò di dare un’impronta più critica e interessante ai miei post!

Nel prossimo articolo: la controversia delle pietre evolutive: Pietrabrillo, Neropietra e Pietralbore. Non mancate! ;D

Annunci

Pubblicato il 19 agosto 2011 su Focus on. Aggiungi ai preferiti il collegamento . 13 commenti.

  1. Obiettivamente gli hanno cambiato sempre colori XD ma un pò a tutti agli artwork più antichi in cui c’era più bianco che colori XD cmq Bulbasaur mi è sempre piaciuto anche se non so se fosse stato idiota ash o il b. Di ash per il fatto della NON-evoluzione XD cioè chissene che diventava più pesante ma almeno diventava più forte…..!!!

  2. Ahahaha! Sì infatti! Ash l’ha sempre buttata sul piano della leggerezza = agilità! Vedi ad esempio quella caccola di Pikachu che ha battuto il Raichu del tenente Surge perchè era più veloce della sua evoluzione!
    Comunque il Bulbasaur di Ash è oramai un simbolo come Meowth e Pikachu! Non possono farlo evolvere! Hai visto che hanno fatto facendo evolvere Togepi? L’han fatto sparire! XD

  3. Come già detto pretendo, e dico PRETENDO un articolo su Wartortle… ad ogni modo, insieme a Chikorita è uno dei pochi pokémon d’erba che mi piace! Prediligo l’acqua e il fuoco 😛

  4. Eheheh! Siccome sei il primo che me lo chiede, ti accontento! 😀 Come ti ho detto, dopo l’articolo sulle pietre evolutive farò un Focus on su Wartortle! :DDD

  5. Ma togepi nn era appunto scomparso? O.O cioè chi ce l’ha adesso?

  6. No si è evoluto! Nella serie Advanced è tornata Misty per un paio di episodi e in questi episodi il suo Togepi è diventato il protettore di una piccola comunità di Togepi e si è evoluto per proteggerli! Dopodichè, chiaramente, Misty l’ha lasciato lì!

  7. Ahahah ovvio XD

  8. bell’articolo mickey, mi piacerebbe vedere qualcosa anche sui pokemon di fuoco, magari in particolare charizard, ma anche charmander e charmeleon magari, che sono sicuramente i miei strapreferiti

  9. Ehi Matti’! 😀 Grazie mille per aver commentato! 😉
    Comunque appena potrò farò un articolo anche su di loro, contaci! ;D

  10. Vedo che iniziamo subito molto bene, con quello che è stato il mio primo pokemon preferito, e che anche tutt’ora resta uno di quelli che più prediligo. Guadagni automaticamente +1 voto per il semplice fatto di aver “scoperto” la sua somiglianza con la rana, potrà sembrati strano ma la stragrande maggioranza della gente si fa fregare dal SAUR presente nel nome e lo associa nei modi più disparati ai dinosauri.
    Se mi è concesso poi fare un piccolo appunto, il bello di Bulbasaur oltra a quanto hai già elencato, è che può praticamente imparare qualsiasi dei più forti attacchi d’erba, come anche Semebomba, Vigorcolpo, Radicalbero e Verdebufera, gli manca giusto Mazuolegno ma tanto con queste 4 valide alternative non gli serve di certo XD.
    Ti sei meritato comunque un’altro +1 per aver iniziato con un pokemon del mio tipo preferito, ovvero i pokemon Erba. ^^

    • Ehehehe! Grazie mille per i tuoi preziosi +1! 😀
      Comunque se analizziamo la sua catena evolutiva, soprattutto Venusaur, ci rendiamo conto che hanno tutti e tre le sembianze di rospi!
      E’ per via del fatto che Meganium, Sceptile e Torterra, gli stadi finali degli starter d’Erba, sono stati basati su dinosauri che spesso Venusaur, anche per colpa del nome, viene creduto uno di essi!

  11. Che commento può lasciarti Venusaur89, se non… VINUSOOR!
    Carino lui… Fu il mio primissimo Pokémon, e visto che ero emozionato dalla possibilità di poter dare dei soprannomi ai Pokémon, lo chiamai Bulby! ❤
    Nella mia immaginazione, in un futuro in cui l'ingegneria genetica avrebbe prodotto dei Pokémon per davvero, ho sempre visto al mio fianco, rigorosamente fuori dalla sfera, un Bulbasaur! ❤ ❤
    Ritengo che la sua catena evolutiva sia ancora, tra tutte quelle degli starter d'erba, la migliore. E si badi che non lo dico per un mero criterio affettivo! Per esempio, d'Acqua, preferisco Mudkip&Co!

    • Concordo! Bulbasaur è anche il mio starter preferito in assoluto (non solo tra quelli d’erba quindi!)

      Io immagino la scena: tu che passeggi accanto ad un imponente Venusaur, passa un Pigliamosche di Roma e ti sfida col sui Caterpie e tu: “VAI BULBYYYYY!!!! <3<3<3" LOL!

      Grande Venusaur89! Abbasso l'Augmentin!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: