Archivi Blog

Cubone era un piccolo di Kangaskhan?

Buongiorno a tutti carissimi lettori! Finalmente, dopo una lunga assenza durata più di mezzo anno (ca**o che vergogna), rieccomi qui a prendere le redini di questo Poké-blog! Gli impegni universitari sono finiti (sono il dottor GreatMickey ora!) e l’estate è cominciata, ergo avrò finalmente più tempo per propinarvi le mie bizzarre idee sul mondo dei Pokémon!

L’articolo del quale ho deciso di parlavi oggi cerca di svelare due dei più grandi misteri della Prima Generazione di Pokémon: cosa c’è sotto il teschio che Cubone indossa vita natural durante? E poi, che ne è del piccolo di Kangaskhan se la madre muore quando lui è ancora un cucciolo?
Le risposte, sotto quest’immagine.

Marowak, Cubone e Kangaskhan

Marowak, Cubone e Kangaskhan

La risposta, molto shock (o per niente), a questi particolari quesiti potrebbe essere la medesima: Cubone È – o più precisamente ERA – un cucciolo di Kangaskhan.

Tutti conosciamo la triste storia di Cubone e cioè che indossa il teschio della madre defunta e piange ogni notte per la sua assenza, ma ben poco sappiamo riguardo alle sue vere origini.

Secondo la particolare analisi che vi propongo in questo articolo, Cubone sarebbe stato in precedenza un cucciolo di Kangaskhan che perse sua madre prima ancora di crescere e diventare un possente Kangaskhan a sua volta e che, come vuole appunto la sua storia, riportata anche in diverse descrizioni Pokédex, decise di indossarne il teschio dopo la sua morte e usare una delle sue ossa come arma per difendersi.
Non potendo più crescere protetto e nutrito dalla madre, il piccolo Kangaskhan potrebbe essersi sviluppato in modo differente per affrontare da solo le difficoltà della vita ed essersi quindi “evoluto” in un Cubone. Mantenendo quello stile di vita e portando sempre sempre con sè i resti ossei della madre, Cubone non cresce più come Kangaskhan, bensì come Marowak che, come vedremo, ha molte somiglianze col Pokémon Genitore e potrebbe aver cambiato tipo da Normale a Terra, proprio per adattarsi al nuovo ambiente.

Analizziamo ora le somiglianze, molto palesi a mio avviso, tra Marowak e Kangaskhan, utilizzando alcuni vecchi artwork dell’anime inseriti nell’immagine qui sotto:

Probabile catena evolutiva di Kangaskhan

Probabile catena evolutiva di Kangaskhan

Nell’immagine sono state evidenziati e messi a confronti alcuni connotati fisici di Marowak e Kangaskhan che sono molto simili tra loro:

– Il pattern a righe orizzontali sulla pancia di Marowak ricompare in Kangaskhan con l’aggiunta di un marsupio. (Se si osserva, si nota che anche la pancia e l’intera silhouette di Cubone e del cucciolo di Kangaskhan sono molto simili);
– Gli occhi di Marowak e Kangaskhan sono quasi identici;
– Sulla coda (identica per entrambi), sia Marowak che Kangaskhan hanno lo stesso spuntone che punta verso l’alto;
– Sebbene siano assenti in Marowak, sia Cubone che Kangaskhan hanno degli spuntoni anche lungo la schiena.

Il perché la Game Freak possa aver deciso di “nascondere” questo legame tra questi tre Pokémon potrebbe essere, come sempre, il terribilmente basso target di acquirenti dei giochi Pokémon, non adatto ad una tale “macabra” rivelazione. La triste storia di Cubone è stata comunque resa nota in Verde, Blu, Rosso e Giallo (e successivi remake), mostrando però come spirito della madre defunta un Marowak, evoluzione naturale di Cubone, ed eliminando, quindi, ogni legame con Kangaskhan.

Un’altra particolare analisi, invece, vuole che il piccolo Cubone altro non fosse che un Charmander che perse la madre (un Charizard – notare le somiglianze tra il cranio che indossa Cubone e la testa di Charizard), al quale si spense la coda, che indossò il teschio della madre, che prese un osso… ecc, ecc, ecc. Ma questa, è un’altra storia.

Volendo tirare le somme di questo discorso, vi dirò che io, sinceramente, non sono molto convinto di questa storia. Sì, è vero, le somiglianze sono molte, ma ci sono anche cose forzate e che non combaciano alla perfezione, come ad esempio la forma del teschio che indossa Cubone che difficilmente si adatta ad un Kangaskhan o le differenze di Tipo.

Voi che ne pensate invece? Fatemelo sapere nei commenti che, vi ricordo, si possono tranquillamente inserire senza che vi registriate.

Spero che l’articolo vi sia piaciuto!
Alla prossima.

GreatMickey

Annunci